Categories
Benessere

L’aura e le energie sottili

aura-energie-sottili-borgo-zen

É ormai chiaro, che stiamo attraversando un’epoca di risveglio generale delle coscienze. Ogni giorno infatti, sempre più persone diventano consapevoli e percepiscono chiaramente il costante fluire dell’energia intorno e dentro di sé. Anche in questo preciso istante, mentre stai leggendo questo articolo, una forte energia sta influenzando profondamente le tue emozioni, i tuoi desideri e in realtà, ogni aspetto della tua vita.

Questo perché, ogni organismo vivente (uomini, animali, piante, rocce e cristalli) è circondato e immerso da un campo di energia elettromagnetica, chiamata aura. L’aura è l’energia sottile del corpo e della mente, la forza vitale invisibile che emaniamo e assorbiamo allo stesso tempo, in connessione con l’energia universale.

Questo campo elettromagnetico vibra a differenti frequenze e riflette il nostro stato mentale, fisico e il nostro essere interiore. Quanto più l’aura è sana, robusta, luminosa e carica di energia, maggiore sarà il benessere e la consapevolezza dell’individuo. Quando il nostro campo energetico è in equilibrio, siamo infatti in grado di vivere con pienezza la nostra vita. Se al contrario, l’aura non si trova in condizioni ottimali, la persona avverte difficoltà fisiche e mentali, malessere e persino malattie.

Le energie sottili, inoltre, essendo parte dell’immenso universo che le sovrasta, sono in continua trasformazione e si diffondono grazie alla loro natura radiante. Ciò significa che ogni organismo vivente assorbe energia dall’ambiente esterno e la irradia a sua volta verso un altro soggetto.

Parlando dell’essere umano, possiamo quindi dire che l’uomo è pura energia, e soprattutto siamo dei veri e propri diffusori di energia. L’aura umana è costituita da almeno 7 corpi aurici o corpi sottili, che agiscono in modo interdipendente l’uno dall’altro: eterico, emozionale, mentale, astrale, eterico matrice, celestiale e causale. Ognuno di essi ha un proprio colore ed è relazionato con un particolare Chakra e organo, come vedremo in seguito.

Nell’uomo, quindi ogni pensiero, emozione e sentimento che proviamo vibra a una certa frequenza. Emettendo frequenze alte, attireremo nella nostra vita benessere, armonia, salute, felicità. Al contrario, emettendo frequenze basse, attireremo sofferenza, malattia, disagio, odio e risentimento.

Sulla base di questo, possiamo giungere alla conclusione che noi siamo ciò che pensiamo e, a seconda dei nostri pensieri, creiamo successo o fallimento.

La consapevolezza e la ricerca della felicità

Quando iniziamo a comprendere che siamo responsabili di tutto ciò che ci è accaduto e ci accade, possiamo analizzare il tutto da un’altra prospettiva. Ci rendiamo conto che, così come siamo stati in grado di generare quella realtà, allo stesso modo, sappiamo che possiamo intervenire per cambiarla in ogni momento, senza che nessuno ce lo impedisca.

Solo noi possiamo assumerci la responsabilità della nostra salute e della nostra felicità. Dobbiamo abbandonare il vecchio preconcetto, secondo cui consideriamo sempre gli altri “colpevoli” di quello ciò ci accade. Con la giusta consapevolezza, invece, siamo in grado di modificare questo punto di vista, accettando e onorando il nostro passato, come parte del nostro processo evolutivo.

Infine, evitiamo di commettere l’errore di colpevolizzare sempre noi stessi, anche per le situazioni negative. Il motivo principale che impedisce alla nostra frequenza di elevarsi è rappresentato dai bisogniPer incontrarci con la nostra vera natura è quindi necessario accogliere le nostre debolezze e non vivere costantemente nel bisogno di soddisfarle.

Consapevoli che i bisogni sono però dei tesori preziosi, perché vanno a scuotere delle parti di noi che ancora devono essere risvegliate, possiamo riallineare le nostre frequenze, utilizzando diversi strumenti vibrazionali, come il Reiki, i Fiori di Bach, la Cromoterapia, l’Aromaterapia e la Meditazione. Tutte attività che svolgiamo qui, a IL Borgo Zen, dove gli operatori olistici possono organizzare corsi, seminari, workshop relativi a discipline e tematiche olistiche e di formazione. I nostri spazi polifunzionali sono infatti stati progettati con caratteristiche capaci di facilitare il recupero dell’equilibrio psico-fisico, l’apprendimento e l’evoluzione stessa di ciascuna persona.

Una domanda che mi ha spinto a realizzare questa struttura e ad inseguire questa filosofia di benessere, è legata a come l’essere umano possa proprio raggiungere un livello accettabile di felicità nell’ambiente in cui vive. Mi chiedo spesso se sia sufficiente il soddisfacimento di desideri primari e istintuali o è sufficiente appagare desideri materiali.

La risposta che mi sono dato è negativa. É vero che il raggiungimento della felicità e del benessere è strettamente connesso al desiderio, ma credo che questo termine, “desiderio” appunto, debba essere correttamente inteso in modo diverso. Il desiderio infatti non è legato all’istinto, alle pulsioni o ai bisogni primari, ma si tratta in realtà di un qualcosa che caratterizza in modo specifico l’essere umano. Non è un bisogno che muove unilateralmente il soggetto verso l’oggetto, ma il desiderio, inteso nella sua accezione più profonda, è una forza interiore capace di spingere la vita in una direzione creatrice e creativa.

Quindi il desiderio, in questi termini, non va domato, cavalcato o disciplinato, ma va ascoltato. Si tratta di una vera e propria vocazione esistenziale. La nostra esistenza dovrebbe essere orientata e guidata da questo genere di desiderio.

E ora arriviamo al punto, la felicità dipende da quanto una persona riesce a rimanere fedele al suo desiderio, alla sua vocazione e alla sua missione. La felicità dipende talmente tanto da questo che sono convinto che la felicità si raggiunge solo quando si riesce ad entrare in contatto con il desiderio. E sempre di più, sono convinto del fatto che la felicità o l’infelicità dipenda dal fatto di non tradire la propria vocazione. È solo nostra la responsabilità di assumere la chiamata e la spinta del proprio desiderio.

I 7 Chakra

Devi sapere che il tuo sistema energetico interno si basa su quelli che sono conosciuti come i 7 Chakra. Allo stesso modo in cui la flora e la fauna di una foresta pluviale lavorano in perfetta sinergia per generare un ecosistema ottimale per le sue forme di vita, così, anche i tuoi Chakra, o centri energetici, cooperano continuamente per alimentare ogni giorno il tuo equilibrio fisico, mentale e spirituale.

Nel bel mezzo di un’epoca storica di risveglio globale delle coscienze, la domanda realmente importante da porsi è: Il tuo sistema energetico sta funzionando come dovrebbe? Uno squilibrio nel tuo sistema energetico interiore potrebbe infatti mettere a soqquadro uno o più aspetti della tua vita. Non lasciare che una debolezza nei tuoi Chakra saboti la tua realtà.

Prova ad immaginare per un attimo, di avere la possibilità di migliorare ogni aspetto della tua vita, in qualsiasi momento tu lo desideri, semplicemente rinforzando uno dei tuoi Chakra.

Desideri migliorare le tue performance sul posto di lavoro, per ottenere un aumento o una promozione, non dovrai fare altro che riequilibrare e rafforzare il tuo 1° Chakra.

Se vuoi migliorare la tua empatia e avere relazioni più autentiche e profonde con il tuo partner, con i tuoi figli o coi colleghi, devi rafforzare il 4° Chakra.

Se la tua vita sessuale non è proprio entusiasmante e sogni di raggiungere orgasmi memorabili, lavora semplicemente sul tuo 2° Chakra.

Infine se vuoi buttare giù quei chili di troppo e sentirti finalmente a tuo agio dentro quell’abito che ti fa impazzire, ti basterà lavorare e riequilibrare il 1° Chakra e sarà molto più semplice di quello che credi.

Tutto quello che ti sto dicendo, non si tratta di un mucchio di frottole, bensì di un’antichissima scienza che si tramanda ormai da millenni, conosciuta in tutto il mondo come “Il Chakra Healing”. Si tratta di un insieme di tecniche estremamente efficaci, di natura spirituale e quindi del tutto naturali, che ti permetteranno di liberarti finalmente dalle catene e dai limiti in cui sei imprigionato e che bloccano la tua piena realizzazione e il tuo benessere totale. Ti permetteranno di intervenire sul chakra bloccato, per potenziarlo e migliorarlo.

Quali sono i Chakra?

Ogni Chakra ha delle caratteristiche proprie e uniche. Possiamo affermare che ogni Chakra ha una propria personalità e come abbiamo già visto, ognuno influenza un determinato aspetto della tua vita.

Di conseguenza, se hai delle difficoltà in una delle aree della tua vita, è molto probabile che il Chakra che influenza quell’area sia bloccato o in disequilibrio.

Ma come fare a capire se un Chakra è in equilibrio e sta funzionando bene oppure se è debole o bloccato? Non è difficile, ti basterà osservare attentamente i vari aspetti della tua esistenza. Ecco una piccola guida che potrà esserti utile a capire meglio come funzionano.

  • Il primo Chakra: il Chakra della Radice

aura-energie-sottili-chakra-1-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra della Radice esercita una forte influenza sulla tua carriera e il tuo rapporto con il denaro.

Dove si trova: si trova alla base della colonna vertebrale.

Energie: terra, stabilità, concentrazione, centratura.

Il suo corretto funzionamento influenza la tua vita professionale, il tuo equilibrio a livello finanziario e il tuo senso di appartenenza.

Ti accorgi che il tuo Chakra della Radice è forte, se svolgi un lavoro che ami e il tuo talento nel lavoro viene premiato e riconosciuto. Le persone attorno a te ammirano la tua straordinaria capacità di gestire il denaro, di risparmiare e investire. I soldi non mancano mai e ne hai sempre a sufficienza per fare vacanze da sogno e comprare quello che desideri senza alcun senso di colpa. Ti senti amato e accettato da amici e familiari, ti senti bene con te stesso sia a livello fisico che emotivo.

Puoi capire invece che il tuo primo Chakra è debole o bloccato, se hai continui problemi da un punto di vista professionale, la tua carriera non decolla, i soldi non bastano mai, e questo ti costringe a fare debiti che però ti creano ansia e frustrazione. Non hai un buon rapporto con il denaro e quando spendi dei soldi ti senti in colpa e non sei sereno, perché non hai fiducia nelle tue capacità di gestione del denaro. Infine, non hai un buon rapporto con il tuo corpo e hai problemi legati al peso.

  • Il secondo Chakra: il Chakra Sacrale

aura-energie-sottili-chakra-2-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra Sacrale influenza la tua sessualità. É infatti il centro energetico della sessualità e del piacere.

Dove si trova: si trova nell’addome inferiore

Energie: acqua, armonia, piacere

Comprendi che il tuo Chakra Sacrale è forte quando la tua vita sessuale è positiva e consideri il sesso come un’attività sana, piacevole e importante. Hai rapporti frequenti e caratterizzati dalla passione e dal coinvolgimento. Raggiungi orgasmi potenti e spesso contemporaneamente con il tuo partner. Il tempo per il sesso non manca mai e fai l’amore con il tuo partner almeno due volte alla settimana anche se state insieme da molti anni. Attrai persone compatibili con te, che sono in grado di regalarti rapporti sani, costruttivi, che ti rendono una persona migliore.

Ti accorgi invece che il tuo Chakra Sacrale è debole o bloccato quando il pensiero del sesso evoca in te sensi di colpa e sofferenza. Raramente trovi il tempo o la voglia di fare l’amore, e quando lo fai, è poco piacevole. Di rado raggiungi l’orgasmo insieme al tuo partner e hai problemi di eiaculazione precoce o ritardata.

Non ti senti una persona attraente o sexy, e, a volte, ti chiedi perché qualcuno dovrebbe desiderare proprio te. Hai incontrato spesso la persona sbagliata e le tue storie di solito finiscono male. Continui a chiederti se incontrerai mai la persona giusta per te.

  • Il terzo Chakra: il Chakra del Potere Personale

aura-energie-sottili-chakra-3-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra del potere personale influenza la tua autostima. Nello specifico, influenza il tuo potere personale e la capacità di essere fiduciosi.

Dove si trova: si trova sopra l’ombelico, al centro del torace.

Energie: fuoco, carisma, energia.

Se le persone attorno a te, sia in famiglia che al lavoro, ti ammirano per la fiducia che hai in te stesso e per la tua autostima, allora il tuo Chakra del Potere Personale è forte.

Non hai paura di essere te stesso in qualsiasi situazione e incoraggi le persone che ti stanno attorno a fare lo stesso. I tuoi familiari, i tuoi amici e colleghi ti considerano una persona carismatica, capace di prendere le decisioni giuste e in grado di sfruttare il tuo potere personale per dare il tuo contributo al mondo e renderlo un posto migliore.

Se invece hai una bassa autostima e non ti senti degno di meritare il meglio che la vita ha da offrire, significa che il tuo Chakra del Potere personale è debole o bloccato. Tendi ad essere indeciso di fronte alle scelte importanti, come ad esempio trasferirsi in un’altra città, cambiare lavoro, sposarsi o avere dei figli.

Ti senti una vittima degli eventi e non l’artefice delle scelte migliori per te. Hai frequenti dolori allo stomaco e l’ansia di cui soffri, si somatizza proprio in questa parte del corpo.

  • Il quarto Chakra: il Chakra del Cuore

aura-energie-sottili-chakra-4-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra del Cuore influenza le tue relazioni. È il Chakra dell’amore incondizionato, delle relazioni con gli altri e dell’auto-accettazione.

Dove si trova: si trova al centro del petto.

Energie: aria, amore, compassione.

Il tuo Chakra del Cuore è forte quando le tue relazioni con gli altri sono positive, amorevoli ed empatiche, sia a casa che sul posto di lavoro. Sei molto unito con i tuoi familiari e i tuoi amici si fidano di te e si confidano. Al lavoro sei considerato come una persona amichevole e tutti si sentono liberi di parlare con te. Senti una sincera gratitudine per tutto ciò che c’è di meraviglioso nella tua vita e provi compassione.

Il tuo Chakra del Cuore è debole o chiuso quando tendi a sabotare i tuoi rapporti con gli altri, per mancanza di fiducia, o per eccessiva rabbia o rancore. Temi che lasciandoti andare a relazioni importanti e profonde con gli altri, potresti mettere a rischio la tua indipendenza. I rapporti con i tuoi familiari sono caratterizzati da frequenti contrasti e incomprensioni, e sei sempre sull’attenti per paura che qualcuno possa farti del male.

  • Il quinto Chakra: il Chakra della Gola

aura-energie-sottili-chakra-5-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra della Gola influenza la tua capacità di esprimerti. È il Chakra della tua “vera voce”.

Dove si trova: in gola

 Energie: Suono, creatività, espressione.

Comprendi che il tuo Chakra della Gola è forte quando riesci a esprimere i tuoi pensieri in maniera naturale e spontanea e non hai problemi a comunicare agli altri, attraverso la parola, le tue idee e le tue emozioni. Le persone ti ammirano per la tua forza di volontà, per la tua capacità di comunicare in maniera chiara e diretta, e per il fatto che dici sempre la verità, anche quando questa è scomoda per qualcuno. Di conseguenza la tua carriera e la tua vita personale traggono molti benefici da queste tue caratteristiche.

Se al contrario temi che nessuno perda tempo ad ascoltare la tua opinione e tendi a non esprimerla, perché vivi costantemente nella paura di non aver nulla di importante da dire, allora significa che il tuo Chakra della Gola è debole o bloccato. A causa della tua paura ad esprimerti, sei generalmente silenzioso e sia al lavoro che nei rapporti sociali vieni considerata una persona “tranquilla” o poco interessante. Un altro segnale di un blocco in questo Chakra è il mal di gola frequente.

  • Il sesto Chakra: il Chakra del Terzo Occhio

aura-energie-sottili-chakra-6-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra del Terzo Occhio influenza la tua intuizione. Questo Chakra è la tua bussola interiore.

Dove si trova: si trova al centro della fronte.

 Energie: aria, meditazione, intuito, protezione.

Se ti affidi spesso al tuo intuito e prendi sempre le decisioni più giuste, sia riguardo la tua carriera, la tua famiglia e i rapporti con gli altri, significa che il tuo Chakra del Terzo Occhio è forte. Ti senti come guidato da un qualcosa che ti porta sempre nella direzione giusta, vedi chiaramente la direzione da intraprendere lo scopo della tua vita. Spesso le persone vengono a chiederti consiglio su quale decisione prendere.

Se invece il tuo Chakra del Terzo Occhio è debole o bloccato, ti sentirai spesso incapace di prendere la decisione giusta. L’indecisione è una delle tue caratteristiche principali, e spesso finisci con il fare la scelta sbagliata. Ti senti smarrito a livello spirituale e non hai per niente chiaro lo scopo della tua vita. Soffri di frequenti mal di testa e tensioni nella zona della fronte.

  • Il settimo Chakra: il Chakra della Corona

aura-energie-sottili-chakra-7-borgo-zen-val-taleggio

Il Chakra della Corona influenza la connessione con il Divino. È il Chakra della coscienza divina.

Dove si trova: si trova al centro della sommità del capo.

Energie: aria, meditazione, intuizione, protezione.

Comprendi che il tuo Chakra della Corona è forte se ti senti costantemente connesso ad un potere superiore, che sia Dio, la Coscienza Universale o semplicemente il tuo sé superiore. In ogni istante della tua vita senti di essere protetto da un potere superiore e provi un grande senso di gratitudine e amore incondizionato verso tutte le creature viventi. Le persone intorno a te ti percepiscono e descrivono come un essere vibrante, costantemente connesso e presente.

Il tuo Chakra della Corona invece è debole o bloccato, quando non riesci a percepire nessun collegamento con un potere superiore, e ti senti solo e abbandonato a te stesso. Senti di non essere degno di avere un aiuto spirituale, e probabilmente provi rabbia perché credi che le energie cosmiche ti abbiano abbandonato. Soffri di frequenti emicranie e cefalee.

Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile, continua a seguirci e iscriviti alla nostra newsletter, per non perdere i prossimi articoli!

0