Loading...

Patè di azuki con cavolfiore, sesamo e salvia

“Azuki” significa “piccolo fagiolo”: questo legume infatti è più piccolo, ad esempio, dei ceci ed è rosso scuro. è originario del Giappone, dove viene anche usato per preparazioni dolci tipo l’anko: una composta che si usa per farcire i dorayaki, deliziosi dolci che ricordano i pancakes.

“Si tratta di osservare bene l’aspetto degli azuki. Di aprirsi a ciò che hanno da dirci. Significa, per esempio, immaginare i giorni di pioggia e di sole che hanno vissuto. Ascoltare la storia del loro viaggio, dei venti che li hanno portati fino a noi.”
Questa citazione è presa da “Le ricette della signora Tokue” di Durian Sukegawa, un libro che rende omaggio alla cucina e alla vita che vi consigliamo di leggere!

In questa ricetta il sapore dolce degli azuki si sposa benissimo con il cavolfiore che rende cremosissimo e rotondo questo gustoso patè. Servitelo con dei crackers fatti in casa, la ricetta è molto semplice: 200 g farina 0, 50 g farina di mais fioretto, 5 g sale, 50 ml olio di semi, 50 ml di vino bianco o acqua: si impastano bene  gli ingredienti fino ad ottenere una palla ben elastica, si lascia riposare (da 30 minuti a mezza giornata), poi si stende molto fine, si incide e si cuoce a 180° per 15 minuti in forno ventilato.  Si possono aggiungere erbe aromatiche o spezie a piacere per caratterizzare!