Loading...

Una polpetta di risotto ripiena di Strachítunt: la ricetta di “cuore tunt”

Una preparazione semplice e gustosa da preparare in questi giorni di quarantena, a casa

CUORE TUNT
per 4 persone

Riso carnaroli gr 250
Brodo di verdure l. 1
Paruk gr. 100
Aglio 1 spicchio
Strachitunt gr. 100
Farina di mais integrale q.b. per panatura
uovo n. 1
olio per friggere

per la salsa:
barbabietola rossa cotta n. 1
yogurt intero 1\2 vasetto
limone qualche goccia

Procedimento:
Preparare un risotto tradizionale cotto al dente, senza mantecatura. Raffreddarlo stendendolo su un vassoio.
Cuocere il paruk in padella con olio, aglio (che togliamo alla fine), sale e pepe.
Tritare piuttosto finemente il paruk e aggiungerlo al risotto. Con le mani formare delle palline di 70-80 grammi ciascuna.
Inserire nel cuore della pallina un abbondante pezzetto di Strachitunt e richiuderlo bene.
Passare nell’uovo e nella farina integrale, poi friggere in abbondante olio.
Scolare e asciugare leggermente su carta.
A parte strizzare la barbabietola per usare il succo che aggiungiamo allo yogurt e montiamo con un filo di olio di semi e qualche goccia di limone.
Servire il “cuore tunt” accompagnato dalla salsa.

Fotografie a cura de Il Borgo Zen
Testo e intervista realizzati da Sara Invernizzi

Tutto l’articolo lo trovate qui 

CONDIVIDI