Loading...

Situazione ancora più critica

Ed ecco la situazione ancora più critica…
Uno dei veri problemi è che le fonti delle acque minerali non vengono
controllate quotidianamente (a differenza degli acquedotti pubblici) e,
soprattutto, l’uso massiccio di bottiglie in plastica (PET) è abbinato ad una
gestione folle della distribuzione, per cui a Palermo bevono acqua lombarda
e a Torino bevono acqua di Napoli…
E questo sta creando grossi problemi non solo all’ambiente ma anche alla
qualità del prodotto che proprio tanto trasparente non è
Gli scambi termici, lo stato di igiene dei depositi in cui si accumulano i
carichi e l’esposizione al sole infatti, oltre a modificare di per sé la qualità dell’acqua imbottigliata,
possono far cedere al PET sostanze tossiche che ci
ritroviamo nel bicchiere.
Se quest’acqua è ormai “morta” pens0 che tu sia d’accordo con me che non faccia bene al tuo corpo!
E se ti sei perso il video sul PET lo puoi vedere da qui…
Prova ora a pensare a quanto tempo hai sprecato in coda al supermercato per acquistare bottiglie pesantissime di acqua e la fatica a trasportarle fino al 7° piano per la nonna, come ho fatto io per diverso tempo, quando vivevo in città!
Tempo che ora tu potrai dedicare alla tua famiglia con tutti i vantaggi che ne derivano…

 

Poveri anziani, povere massaie con bimbi al fianco, costretti dalle lobby delle acque minerali a fatiche che, per sacrosanto diritto, non dovrebbero fare!

 

É il bene più prezioso per la vita a cui tutti, ma proprio tutti dovremmo aver liberamente accesso!
Ma tornando “a monte” del nostro discorso, l’acqua migliore rimane sempre quella da sorgente pura ma … Ma purtroppo l’acqua cruda si conserva soltanto per un ciclo lunare. Dopo questo periodo, infatti, le micro alghe e i batteri creano un biofilm verde che rende imbevibile l’acqua.
E quindi grande difficoltà a reperire acqua cruda… a meno che tu non abbia una sorgente viva proprio nel tuo giardino di casa! O addirittura IN CASA!

 

Ho preparato un video che finalmente ti farà conoscere la soluzione a problemi che fin qui abbiamo un po’ condiviso, e che ti mostrerò appena ci rincontriamo.
Quindi resta in attesa di quel video che riceverai molto presto.

 

E’ stato davvero meraviglioso, divertente e appagante per me ricercare, scoprire e pubblicare per te queste informazioni che ritengo debbano essere condivise con tutti coloro che ci stanno a cuore.

 

Però nel frattempo, mi piacerebbe sentire da te cosa farai con queste informazioni, e quali domande hai su questo argomento.
Lasciami pure un tuo commento, sarò lieto di conoscere il tuo punto di vista.
Un cordiale saluto
A presto
Walter

 

CONDIVIDI