IL Borgo Zen: un cambiamento alla ricerca del benessere

borgo-zen-centro-olistico-filosofia-benessere-psico-fisico

Filosofia del Borgo Zen: un cambiamento alla ricerca del benessere

Per comprendere la filosofia de “IL Borgo Zen” devi conoscere la sua storia, le motivazioni che hanno spinto alla ricerca del benessere e qual è stato il cambiamento che lo ha reso un borgo unico.

A 800 metri sul livello del mare, nella splendida cornice della Val Taleggio, si cela “IL Borgo Zen”, un luogo magico e fiabesco. È un rifugio ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di una struttura completamente immersa nella natura, dove la quiete regna incontrastata. 10.000 mq di parco privato e una pace che pervade l’anima di chiunque passi di lì.

Dall’esterno può sembrare una casa come tutte le altre, eppure è diversa, speciale, unica nel suo genere. Questo piccolo scrigno nasconde un patrimonio prezioso, che va preservato e difeso. Ed è proprio di questo tesoro che ti voglio parlare.

Se sei alla ricerca della pace interiore, vuoi recuperare il tuo equilibrio psico-fisico e fare il pieno di energie, questo luogo è ideale. Sarà la tua casa accogliente verso cui fuggire dalla quotidianità e dalla frenesia cittadina. Il luogo, dove trascorre del tempo in compagnia solo di te stesso, e riscoprire il contatto con la natura.

L’artefice della nascita del Borgo Zen è Walter Martinelli. Ultimo di 2 fratelli, ristruttura l’antico Albergo della Salute del nonno Luigi, sorto ad Olda, nel 1925. L’Albergo rappresenta infatti il punto di partenza da cui ha avuto origine l’attuale struttura, dove passione e cura nell’ospitalità sono da sempre i tratti distintivi.

Walter ha voluto rimettere in discussione un’attività ancorata alla visione di un turismo per la terza età, incentrata su brevi periodi dell’anno. Il suo è un progetto innovativo ed assolutamente ambizioso, che vede il culmine della sua ricerca nella realizzazione di un ambiente protetto, riflesso di ciò in cui crede e della sua filosofia di vita.

IL Borgo Zen è il frutto di numerose ricerche, teorie e studi. Rappresenta il risultato di un duro lavoro. Il segreto del suo successo risiede nel giusto cocktail di determinazione, nel superare ogni ostacolo incontrato lungo il cammino, coraggio e un pizzico di sana follia.

Il progetto rispecchia infatti tutto l’impegno per la cultura, la sostenibilità ambientale, la condivisione armoniosa e la relazione interpersonale che Walter vuole trasmettere ai suoi ospiti.

Ogni spazio è stato minuziosamente studiato per accogliere, mettere a proprio agio tutti coloro che sono motivati da uno spirito di ricerca interiore, che desiderano vivere la propria vita al meglio, e possano apprezzare e condividere la filosofia che lo contraddistingue.

“IL Borgo Zen” è proprio un centro dove poter entrare in contatto con la giusta dimensione psicofisica, condividere le emozioni e riscoprire il proprio mondo interiore. Chi entra in questa dimora incantata è fortemente interessato ad intraprendere un percorso di crescita e sviluppo personale, riflessione e ricerca, nel pieno rispetto dell’ambiente che lo ospita.

La natura circostante è la vera padrona del borgo. Ascoltare la voce di questo luogo ci permette di scoprire la sua storia: il rumore dei torrenti e del vento, il silenzio del tramonto ed il vibrare delle stelle ci accompagnano in un viaggio senza tempo.

Ma procediamo per ordine. La prima curiosità sulla struttura è relativa al suo nome. Scopriamo insieme perché si chiama IL Borgo Zen, da cui ne deriva la filosofia alla base di questo progetto benessere.

IL Borgo Zen: origine del nome

La parola borgo trasmette l’idea di un luogo racchiuso e circoscritto, ed è connessa al concetto di protezione. In antichità un borgo era un centro abitato fortificato, di piccole o medie dimensioni, dove la comunità locale poteva vivere in piena autonomia.

All’interno del borgo venivano infatti svolti tutti i servizi necessari per la sopravvivenza e la vita della sua comunità. Non era necessario uscire e cercare altrove. Tutte le attività del borgo erano sufficienti per l’autosostentamento.

Allo stesso modo, l’Albergo della salute diventa Borgo, un aggregato di situazioni e spazi idonei all’ospitalità di gruppi più eterogenei. Gli spazi si trasformano per percorrere insieme alla propria comunità un sentiero, un pezzo di vita. IL Borgo Zen è il luogo alimentatore di vita, nasce proprio per accogliere e soddisfare le necessità dei suoi ospiti. Comunità e famiglia sono i pilastri portanti di questo progetto.

L’obiettivo è riunire in un unico spazio persone spinte da un innato senso di missione all’insegnamento e coloro che sono mossi da uno spirito di ricerca, offrendo un servizio di valore inestimabile.

Ma soprattutto non vuole perdere di vista l’obiettivo finale. Vuole essere la sintesi ambiziosa di un progetto di sviluppo ecosostenibile, basato sui seguenti principi, dove l’innovazione tecnologica la farà da padrona:

  • Rispettare e curare la comunità in cui si vive
  • Migliorare la qualità della vita umana
  • Preservare la vitalità
  • Ridurre al minimo lo sfruttamento delle risorse non rinnovabili
  • Non oltrepassare il limite di capacità ecologica della Terra
  • Modificare attitudini e comportamenti personali
  • Mettere la comunità in grado di prendersi cura dell’ambiente che la circonda
  • Fornire un contesto nazionale di integrazione fra sviluppo e conservazione
  • Creare un’alleanza a livello globale.

All’interno del Borgo Zen si offrono tutti quei servizi di cui un ospite ha bisogno, per il proprio percorso di gruppo ed individuale. La struttura rappresenta una risposta concreta ad ogni esigenza. Walter e tutti i suoi collaboratori sono guidati da un forte spirito di ospitalità ed hanno a cuore il tuo benessere.

Ecco che, come ospite della struttura puoi infatti avere accesso a sale polifunzionali che ti consentiranno di ritrovarti in gruppo, per iniziare il tuo percorso di formazione personale. A tua disposizione, al termine del corso, un’area relax ti attende per proseguire il tuo cammino interiore (con saunapercorso idromassaggioculla alpha rigenerante).

Se ciò ancora non fosse sufficiente, potrai apprezzare il territorio circostante e godere dell’immensa natura che circonda la casa, passeggiando nello splendido parco con alberi secolari, meditare intorno al o sulla casa sull’albergo.

Non meno importante, IL Ristoro Zen, il ristorante ti consentirà di gustare la cucina vegana e vegetariana, ed acquistare i prodotti locali che hai potuto assaggiare ed apprezzare. Infine, una degna conclusione alla tua giornata, non può che essere un dolce riposo nelle camere della dimora, dove potrai ascoltare il silenzio e la voce della natura.

Un’esperienza speciale, vissuta in un luogo che ha una mission ben precisa: contribuire ad un mondo migliore, offrire un futuro valido alle nuove generazioni.

Per questo e per tutti i motivi, che piano piano scoprirai stando con noi, l’ospitalità al Borgo Zen è unica.

borgo-zen-centro-olistico-filosofia-benessere-psico-fisico-origini

Il concetto di ospitalità del Borgo Zen

L’accoglienza al Borgo Zen trae ispirazione da culture molto antiche. Il concetto di ospitalità della Grecia antica, che si riassume nel termine Xenia, pervade ancora oggi l’atmosfera di questo Borgo incantato.

L’ospitalità, infatti, assumeva grande rilievo nella civiltà e nella cultura dell’antica Grecia. Era considerata sacra, o meglio un dovere rituale.

Gli uomini della comunità erano legati dal rispetto reciproco e l’ospitalità era una regola di convivenza civile non scritta. Rappresentava infatti, un legame durevole di solidarietà, che si manifestava con uno scambio di beni e favori.

Si era obbligati a concedere ospitalità, a chiunque giungesse nella propria dimora, prima ancora di conoscere la sua identità, posta sotto la protezione di Zeus, il cui epiteto, “Xénios”, significava proprio “protettore degli ospiti”.

Il rapporto di ospitalità veniva sancito con una stretta di mano e con uno scambio di doni. La prima cosa da fare, appunto, nei confronti dell’ospite era offrire vino e cibo. Gli ospiti erano considerati importanti, venivano trattati come familiari e si concedevano loro doni e attenzioni.

Sebbene il termine si riferisca in maniera specifica allo spazio culturale, sociale e religioso dell’antica Grecia, la tradizione di ospitalità del Borgo Zen vuole ispirarsi proprio a questo particolare meccanismo relazionale.

Essere un ospite del Borgo Zen significa infatti essere accolto come parte della famiglia e trattato come tale.

Se condividi la nostra stessa filosofia ed hai il giusto spirito del viaggiatore, fermati con noi per una pausa e lasciati trasportare dalla favola. Vivi con noi la magia del Borgo Zen.

CONDIVIDI

Un commento “IL Borgo Zen: un cambiamento alla ricerca del benessere”

Lascia un Commento