Ogni ORGANISMO vivente è circondato da un campo di energia elettromagnetica, chiamata AURA.   Questo campo vibra a differenti frequenze e riflette il nostro STATO MENTALE, FISICO e il nostro ESSERE INTERIORE.

Il FONDATORE della tecnologia di visualizzazione dell’AURA fu NIKOLA TESLA, che alla fine del XIX secolo, precisamente nel 1981 ha scattato la PRIMA fotografia dell’AURA del CORPO UMANO.

La ricerca in questo campo emozionante era stata portata avanti negli anni 1930 dai FISICI RUSSI – marito e moglie. Successivamente venne chiamata in diversi modi, come BIOCAMPO, AURA o effetto KIRLIAN.  Nel 1935  arrivò l’era della fotografia a colori.

In RUSSIA si  proseguirono le RICERCHE del BIOCAMPO attivo (AURA), lo STUDIO della sua condizione e del collegamento con lo stato PSICO-EMOTIVO della PERSONA.

Più o meno nello stesso tempo la scoperta del METODO KIRLIAN divenne molto nota negli STATI UNITI, così si avviò la ricerca in questo settore.

Le ENERGIE,essendo parte dell’IMMENSO UNIVERSO che lo SOVRASTA ed essendo quest’ultimo costituito da energia in continua trasformazione, possiamo dire che anche l’UOMO è pura ENERGIA. NOI siamo dei veri e propri diffusori di energie.

Ogni, pensiero, emozione e sentimento ( costituito dai primi due) che proviamo vibra a una certa frequenza: emettendo frequenze alte, attireremo nella nostra vita benessere, armonia,
salute, felicità; al contrario, emettendo frequenze basse, attireremo sofferenza, malattia, disagio, odio e risentimento.

Sulla base di questo, possiamo giungere alla conclusione che noi siamo ciò che pensiamo e, a seconda dei nostri pensieri, creeremo successo o fallimento.

Quando iniziamo a comprendere che siamo responsabili di tutto ciò che ci e’ accaduto e ci accade, possiamo guardare tutto da un’altra prospettiva perché, cosi come abbiamo generato quella realtà, sappiamo anche che possiamo cambiarla in ogni momento, senza che nessuno ce lo impedisca: sta’ a noi assumerci la responsabilità della nostra salute e della nostra felicità, abbandonando il vecchio schema secondo cui la mente, che mente, additava gli altri come “colpevoli” di quello che ci era successo.

AURACon la giusta consapevolezza, invece, siamo in grado di modificare questo punto di vista accettando il nostro passato e onorandolo perché è parte del nostro processo evolutivo, evitando di commettere l’errore di colpevolizzare noi stessi, in quanto creatori anche di situazioni negative.

Il motivo principale che impedisce alla nostra frequenza di elevarsi è rappresentato dai bisogni; per incontrarci con la nostra vera natura è quindi necessario accogliere le nostre debolezze e non vivere costantemente nel bisogno di soddisfarle.

Consapevoli che i bisogni sono però dei tesori preziosi perché vanno a scuotere delle parti di noi che ancora devono essere risvegliate, possiamo riallineare le nostre frequenze, utilizzando diversi strumenti vibrazionali, come il REIKI, i FIORI DI BACK, la CROMOTERAPIA, l’AROMATERAPIA, di supporto all’unico vero efficace metodo:
ESSERE NEL QUI ED ORA, ossia in MEDITAZIONE, ossia “essere nel centro di quell’azione”, che vuol dire agire con pienezza e totalità. Essere nell’essere, nel cuore, nel centro.

L’essere umano è costituito da CINQUE ELEMENTI:

TERRA – ACQUA – FUOCO – ARIA e SPIRITO.

NOI siamo fatti di ossa, non staremmo in piedi  senza il sistema scheletrico, siamo fatti quindi di minerali proprio come la TERRA;

siamo fatti d’ACQUA  (sangue, linfa, lacrime ),

siamo fatti di FUOCO  ( grazie al fegato avviene la combustione che trasforma le sostanze che assumiamo attraverso il cibo in energia disponibile che ci permette di vivere).

Infine respiriamo ARIA; la vita sulla TERRA si svolge all’interno di due parentesi rappresentate dal primo e dall’ultimo respiro.

L’unione e l’armonia fra questi elementi genera il benessere ci permette di collegarci con il quinto elemento o energia cosmica (energia UNIVERSALE, SPIRITO, energia di elevata frequenza), che è intorno a NOI, una vibrazione sottile apparentemente diversa da quella materiale.

Quando NOI riusciamo a mantenere uniti questi elementi e a far si che fra di loro danzino in maniera equilibrata, avviene il collegamento con la coscienza cosmica, viviamo  in armonia con il tutto.

Questi elementi sono stati chiamati FORZE. L’uomo veniva anticamente rappresentato come una STELLA, le cui punte inferiori, sono le gambe, rappresentavano la forza della TERRA e dell’ACQUA.

Mentre le punte laterali, sono le braccia, rappresentavano il FUOCO E L’ARIA.

Sempre secondo questa antica visione, quando le forze divengono UNA si apre la QUINTA PUNTA della STELLA, quella SUPERIORE, la TESTA, permettendo alla LUCE DIVINA di entrare dentro di noi, rendendo cosi l’essere umano DIVINO e potente come tutto l’universo, capace di realizzare e manifestare luce e amore.

Tutto il nostro movimento, il lavoro dei CHAKRA, determina la nostra frequenza.

La risonanza della nostra frequenza si espande intorno a noi creando i nostri CORPI SOTTILI, composti da sostanze più sottili e impalpabili che sono identificate con i nomi di

CORPO ETERICO, CORPO ASTRALE, CORPO MENTALE e CORPO CASUALE.

Il CORPO ETERICO si forma nei 9 mesi di vita in utero, è una muta trasparente e sottile che ha la funzione di filtrare tutto ciò che ci arriva dall’esterno.

Il CORPO ASTRALE è una sorta di mantello che si trova nello spazio che delimito ruotando a braccia aperte su me stesso. Nel suo spazio può entrare soltanto chi vibra alla mia stessa frequenza.

Tutte le emozioni che tratteniamo si depositano sul CORPO ASTRALE e vibrano con noi.

Nel momento in cui percepisco un lieve disagio e non ne ricerco l’origine, questo si sposta dal CORPO ASTRALE a QUELLO ETERICO, se ancora non lo prendo in considerazione arriva direttamente al CHAKRA corrispondente, creando disturbi fisici.

I disturbi legati a questo corpo sono di tipo somato-emozionale.

Il CORPO MENTALE  è peculiare dell’essere umano, ed è preposto alla formazione del pensiero concreto, i disturbi corrispondenti a blocchi sul piano mentale sono di tipo PSICOSOMATICO.

Il CORPO CAUSALE è il corpo che persiste per tutta l’evoluzione di un essere umano, i blocchi relativi a questo corpo portano a disfunzioni genetiche.

1° CORPO ETERICO

si forma durante la gravidanza e ci accoglie alla nascita,come se fosse un guanto esterno  ci protegge dalle aggressioni energetiche esterne il corpo si stacca entro 3 giorni e si dissolve tra i 14 e i 40 giorni.

Si nutre attraverso il RESPIRO CONSAPEVOLE.

2° CORPO ASTRALE – EMOZIONALE

le emozioni non trasformate si depositano sul CORPO ASTRALE (tempeste emozionali) e se non risolte l’informazione di ognuna di essa migra verso il CORPO ETERICO, disarmonia comportamentale, e se non risulta ancora migra verso il corpo fisico generando disarmonia nel benessere: disturbi SOMATO – EMOZIONALE.

Dopo il trapasso il CORPO ASTRALE non si dissolve e va nel “deposito corpi astrali”.

Quando si realizza una nuova incarnazione ci si riappropria del corpo astrale depositato a memoria dei “debiti insoluti”.

Si nutre di cibo mangiato con AMORE e di ESPERIENZA.

3° CORPO MENTALE

le emozioni disarmonizzate che ristagnano nel CORPO ASTRALE generano dei pensieri “disarmonizzati”, negativi, limitanti che deviano i nostri comportamenti e imprigionano la nostra mente.

Quando questi pensieri diventano ricorrenti si riflettono nel fisico e manifestano “disarmonie” di origine psicosomatica.

Si nutre meditando su di esso.

4° CORPO CAUSALE – COLORE VERDE

il CORPO CAUSALE porta la memoria cristallizzata di numerose incarnazioni su cui si è rifiutato di lavorare sul relativo aspetto evolutivo, denunciando l’urgenza inderogabile di un lavoro profondo e definitivo riguardante la sua origine, mediante un processo di trasformazione totale che si attiva sin dalla nascita.

Tale urgenza si esprime in una grave disarmonia fisica anche detta karmica

Il CORPO CAUSALE si nutre di compassione e perdono e di gratitudine verso gli altri corpi sottili, noi stessi e l’universo

5° CORPO BUDDHICO – COLORE INDACO

rappresenta la luce dell’ANIMA, quindi lo stato evolutivo che si è raggiunto, è uno stato di gioia profonda rappresentato da una profonda integrazione tra il BUDDHA e il CRISTO INTERIORE, musica che illumina e colori che suonano.

Si nutre di BENEDIZIONI  e GRATITUDINE,  verso gli altri CORPI SOTTILI, noi stessi e l’UNIVERSO.

6° CORPO ATMICO – COLORE VIOLA

rappresenta la massima evoluzione spirituale che si manifesta con lo stato dell’essere immerso totalmente nella FEDE e nell’unità con DIO in una totale ricongiunzione all’UNIVERSO DIVINO.

Si nutre di BENEDIZIONI e GRATITUDINE, ESTASI, NIRVANA, PARADISO e di gratitudine verso gli altri CORPI SOTTILI, noi stessi e l’UNIVERSO.

Per la diagnosi del nostro bio-campo (AURA) si ottiene semplicemente misurando il campo elettromagnetico attraverso i meridiani, o “canali energetici” concentrati nelle mani.

I sensori possono posizionarsi su un piano o raggruppato in forma di un guanto. I dati registrati vengono trasmessi ad un computer per l’elaborazione e, per chiarezza vengono trasformati in colori fondamentali dei CHAKRA.

Ogni colore ha una differente FREQUENZA VIBRAZIONALE ed è associato a vari CHAKRA o CENTRI ENERGETICI nel nostro corpo. I colori della nostra AURA sono determinati dallo stato FISICO, MENTALE, EMOZIONALE che si sta vivendo.

I colori dell’AURA non sono tutti belli, superiori o più spirituali di altri.

Ogni COLORE ha una polarità ed è una rappresentazione unica in relazione all’individuo.

Il  nostro COLORE AURICO principale indica i tratti caratteristici della nostra personalità.

L’ energia si muove nell’essere umano attraverso 7 principali centri energetici:

i CHAKRA (dischi o ruote), che partono dalla colonna vertebrale e arrivano alla sommità del capo.

I 3 CHAKRA inferiori sono legati all’energia che riceviamo da MADRE TERRA, è ENERGIA TELLURICA di colore rosso ed è collegata alle emozioni.

I 3 CHAKRA superiori sono invece legati all’energia che riceviamo da PADRE CIELO, che è ENERGIA COSMICA di colore bianco ed è collegata ai pensieri.

Le due energie si incontrano nel 4° CHAKRA, ovvero il CHAKRA del CUORE, l’energia che scaturisce da questa unione è di colore rosa e rappresenta i sentimenti.
Se i CHAKRA si trovano in squilibrio, il nostro sistema non funziona più come dovrebbe.

Purtroppo, traumi infantili, sia fisici che emozionali, e condizionamenti culturali possono bloccarli e, nel corso del tempo, il loro funzionamento non e’ più armonico, ma può risultare in difetto o in eccesso.
Ogni CHAKRA corrisponde ad un elemento, ad un colore, ad una nota, ad un’emozione, ad un organo, ad una ghiandola.

Vediamoli uno per uno:

  • 1° chakra: elemento TERRA, colore ROSSO, nota DO, ghiandola SURRENALE, organi GENITALI – RENI,

“ IO ESISTO ”.

E’ collegato ai bisogni primari  ed al corpo fisico; quando è ipo porta alla paura di morire, quando invece è iper all’incoscienza.

Lo stadio evolutivo che rappresenta è la PREISTORIA.

  • 2° chakra: elemento ACQUA, colore ARANCIONE, nota RE, ghiandola GONADI, organi TESTICOLI ed OVAIE,

” IO CREO “

E’ collegato alle emozioni, è sede del piacere, della creatività, del cervello emozionale/della memoria infantile (i primi 10 anni di vita).

E’ il CHAKRA della libertà e del non attaccamento, la sua disfunzione porta alla dipendenza ed alla paura dell’abbandono.

Lo stadio evolutivo che rappresenta è quello in cui nasce la TRIBU’.

  • 3° chakra: elemento FUOCO, colore GIALLO, nota MI, ghiandola ENDOCRINA PANCREAS, organo fegato,

“ IO POSSO ”.

E’ collegata al riconoscimento del sè, se è disarmonico in difetto porta alla poca autostima, se lo è in eccesso porta alla prevaricazione dell’altro.

E’ sede della trasformazione, le esperienze e le emozioni vengono trasformate per essere metabolizzate, quindi per divenire utili.

Stadio evolutivo: CONQUISTA – GOVERNO

  • 4°chakra: elemento ARIA, colore VERDE, nota FA, ghiandola TIMO, organo cuore.

“ IO AMO “

E’ il CHAKRA dell’equilibrio, dell’armonia e della pace.

Se è disarmonico c’è conflitto e diffondono tossine.

Si trova al centro della croce formata dall’uomo a braccia aperte; qui avvengono le NOZZE SACRE, qui nasce il nostro essere figli, diffusori  di AMORE.

Stadio evolutivo PACE

  • 5° chakra: elemento SPIRITO, colore CELESTE, nota SOL, ghiandola TIROIDEA, organo gola.

“ IO SONO ”.

E’ legato alla capacità di essere noi stessi, alla comunicazione (organo attraverso cui parliamo = suono ).

E’ il CHAKRA della verità, se è disarmonico c’è menzogna.

Stadio evolutivo SERVIZIO.

  • 6° chakra: elemento SPIRITO, colore INDACO, nota LA ghiandola IPOFISI, organo cervello

“ IO VEDO CHIARO ”

E’ collegato all’intuizione ed alla consapevolezza, vedo la globalità. Se è disarmonico la persona è confusa.

Stadio evolutivo PIANO DIVINO.

  • 7° chakra: elemento SPIRITO, colore VIOLA, nota SI, ghiandola EPIFISI, oltre il corpo fisico”.

“ IO REALIZZO“

Sede della COSCIENZA SUPERIORE e della CONOSCENZA.

Stadio evolutivo PARADISO.

Eccovi anche uno schema più chiaro